Olav H. Hauge

Olav H. Hauge

10409138_1051250664892375_3398620420011822951_nE’ quel sogno che portiamo in noi,
che qualcosa di miracoloso avvenga,
che debba avvenire,
che il tempo si apra,
che il cuore si apra,
che le porte si aprano,
che la roccia si apra,
che le sorgenti scaturiscano,
che il sogno si apra,
che un mattino penetriamo
in una baia di cui nulla sapevamo.

-Olav H. Hauge-

Annunci
Categorie: Olav H. Hauge, Sogni | Lascia un commento

Olav H. Hauge

10428524_1025171720833603_3657017685594659384_n

Una buona poesia
deve odorare di tè.
O di terra umida e legna appena tagliata.

-Olav H. Hauge-

Categorie: Olav H. Hauge, Poesia | Lascia un commento

Olav H. Hauge

10612978_1023192911031484_4263225943264330570_n

La terra addormentata conosce
il proprio splendore.
Le sopracciglia brinate del cielo
sono piene di stelle.

-Olav H. Hauge-

Categorie: Olav H. Hauge, Terra | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Penitenziagite! (Un cadavere nella Rete)

La prima Social Network Novel in assoluto

Antalgica Poetica

se ne sconsiglia la visione ai maggiorenni e comunque a chi ha più di 12 anni

miriammessina

Vivo e scrivo sulla splendida isola d'Ischia

mezzaginestra

Cultura? Pop e piano, sir.

....e adesso la pubblicita'

La vita e' un carosello

Bhutadarma

Nothing is impossible (at least that does not violate the laws of physics). When you can..violate the laws of physics!

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

Cuori e Ciliegie

“.. anche se incontrassi un angelo direi non mi fai volare in alto quanto lei”

Libera per sempre ©

Banali mai, folli Sempre!

Il Libro di Pladis

Per raccogliere la Rosa devi stringere le spine

Silenzio Fotografico

Fotografie che fanno rumore, in silenzio.

a piedi scalzi

qui dentro, sei molto più eloquente

TIMES OF LION

Exposing Truth

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

IL MIO PICCOLO CLUB DEL LIBRO

“Ogni lettore, quando legge, legge se stesso” (Marcel Proust)